News

7/5/2020 Il KETGATE Brokerage Event è ONLINE!!!
L'evento che presenta ottime opportunità di collaborazione tra PMI e centri di ricerca sarà online! Tutte le informazioi per promuovere e facilitare la futura cooperazione tra PMI e centri di ricerca e tecnologia) nel settore delle tecnologie abilitanti...continua

 

 

25 e 26 Marzo a Česke (Repubblica Ceca): “Digital Transformation” on Industry 4.0
Un programma di qualificazione gratuito che si rivolge principalmente alle PMI in tutti i settori, ai consulenti aziendali, alle agenzie di sviluppo aziendale, ai cluster e alle RIR e agli enti di formazione specializzati in Industry4.0...continua

 

 

BE-READI ALPS è il nuovo progetto di Veneto Innovazione
Veneto Innovazione è capofila del progetto Interreg Alpine Space BE-READI ALPS che intende sostenere le PMI dell'arco Alpino attraverso la finanza innovativa, internazionalizzazione e digitalizzazione...continua

UNIPD sviluppa droni in campo ambientale e agroforestale

Al via lo studio nel settore ambientale e agroforestale con l’ausilio dei droni grazie alla collaborazione tra lo spinoff dell’Università di Padova Neos srl e la Cardtech.
L’accordo sarà siglato il 3 dicembre 2016 nella sala Carmeli (via Galileo Galilei, 36 a Padova) alle 15,30 nel corso della tavola rotonda Dallo spazio alla terra – Applicazioni e tecnologie per l’agricoltura – Droni: la nuova frontiera.
Nell’ambito dell’Agricoltura Digitale, termini come sistemi di mappatura, sensori prossimali e remoti e Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (droni) sono entrati nell’uso comune per la gestione integrata dei sistemi agricoli, del territorio e delle risorse naturali.
Queste tecnologie non solo possono dare un ritorno economico agli imprenditori agricoli,ma è dimostrato che aumentano anche la sostenibilità ambientale e sociale.
Se le potenzialità sono note ed evidenti, permangono tuttora molte barriere alla loro applicazione pratica legate soprattutto alla mancanza di informazioni e di supporto tecnico adeguato.
L’accordo tra lo spinoff Neos e la Cardtech darà impulso alle attività di ricerca e sviluppo nel campo ambientale ed agroforestale e alle relative applicazioni, dedicandosi inoltre alla formazione e valorizzazione delle risorse umane ed all’applicazione di specifici servizi. I beneficiari spazieranno quindi dalle aziende agricole a quelle forestali, dagli studi agronomici agli Enti territoriali.
L’ingresso di nuovi soci universitari all’interno dello spin off NEOS (proff. Luigi Sartori, Francesco Marinello e Francesco Pirotti, del dipartimento TESAF) rafforza la componente agricola e forestale, presente a statuto, ma ancora non espressa pienamente per la mancanza di competenze specifiche.
«In particolare – spiega il prof. Sartori - verranno studiati droni costruiti espressamente per l’agricoltura e il monitoraggio dell’ambiente e quindi in grado di eseguire attività quali il rilievo e mappatura della densità effettiva delle colture erbacee e arboree; il monitoraggio delle infestanti per la programmazione delle operazioni di difesa; l’identificazione e mappatura di stress vegetativi (idrici, nutrizionali, patologici); il rilievo e mappatura di parametri quali/quantitativi delle biomasse agricole e forestali (i.e. stima rese colturali in pre-raccolta, vigore vegetativo, etc.); il rilievo e mappatura dei danni causati da eventi meteorologici (grandine, siccità); la distribuzione di prodotti o parassitoidi per la difesa delle colture.»
«Cardtech – sottolinea l’ing. Claudio Canella, chief executive di Cardtech e vice presidente Associazione Italiana Droni – è operatore di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto riconosciuto dall’Enac, ed è socio fondatore dell’Associazione Italiana Droni che opera nell’ambito di Confindustria Servizi innovativi e tecnologici, e partecipa ai tavoli di lavoro istituiti dall’Enac per la regolamentazione del settore dei droni. Abbiamo inoltre costituito il primo Centro di Addestramento operante a livello nazionale per piloti di droni, con due sedi, Padova e Potenza, che sarà attivo da gennaio 2017.»

Condividi contenuti      Twitter     
 

Veneto Innovazione Spa - Via Ca' Marcello 67/D - 30172 Venezia Mestre

Cod. Fisc., P.Iva 02568090274 e n. iscrizione Registro Imprese di Venezia: 225448
CODICE DESTINATARIO: USAL8PV

Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento ex art. 2497 bis c.c. del socio unico Regione del Veneto
Tel.: (+39) 041 8685301 - Fax: (+39) 041 5322133 - E-Mail: info@venetoinnovazione.it

pec: amministrazione@pec.venetoinnovazione.it